Prezzi case, Tecnocasa: “Nel 2012 stabili tra -1% e 1%

Prezzi case, Tecnocasa: “Nel 2012 stabili tra -1% e 1%
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

prezzi case tecnocasa 2012

Il 2012 sarà un anno di stabilità nei prezzi delle case italiane. Ad esser convinta di ciò è Tecnocasa, che in un recente approfondimento previsionale su quanto accadrà nel real estate italiano, sostiene che nel corso dell’anno i valroi commerciali rimarranno sostanzialmente invariati rispetto a quanto rilevato durante il precedente 2011, con un periodo che pertanto servirà a stabilizzare le dinamiche di mercato.

In proposito, Tecnocasa aggiunge un dato ben noto: a godere di un miglior dinamismo saranno le grandi città e le aree del Centro Nord, dove la domanda è tradizionalmente maggiore, mentre il Centro Sud, e soprattutto l’hinterland, sarà maggiormente sofferente circa le possibilità di una tenuta dei valori conseguiti negli scorsi anni.

Ad ogni modo, continua l’operatore, “il contesto macroeconomico incerto rende difficile effettuare delle previsioni”. Previsioni che per quanto concerne la media italiana parlano di un’oscillazione compresa tra il – 1% e il + 1%, per farsi più positiva nei confronti di Roma, Milano e Torino (da 0% a + 2%) e più negativa nei confronti di Napoli e Bari (- 2%, 0%).

Per quanto concerne i tempi medi di vendita, questi rimarranno stabili tra i sei e i sette mesi. Ad esser più agevolati saranno ovviamente i venditori maggiormente propensi a cercare un compromesso e ad effettuare sconti, anche significativi, sul costo per l’acquirente.

La disoccupazione crescente e le ristrette politiche creditizie delle banche costituiranno infine le determinanti più pericolose per la stabilità del mercato.

284

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 11/01/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Karen 26 febbraio 2012 06:13

MITICO Felice, sono un tuo aisudso lettore.Complimenti x il tuo interessantissimo blog, che offre (GRATUITAMENTE) un doppio servizio:1) Propone notizie “tecniche” difficili da scovare ;2) Rende, tali notizie, comprensili ai “comuni mortali”, al fine di farli diventare – comuni, – meno mortali e + informati!!!Ultimati i complimenti, mi permetto di seggerirti una notiza “UFFICIALE”, scovata sul WEB:”"”Entra in vigore l’accordo di Schengen tra 7 paesi dell’UE (Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna).L’Italia e stata esclusa, in quanto, l’accordo, prevede che i Paesi che ne fanno parte, assicurino una tutela dei dati personali almeno di livello pari a quella prevista della Convenzione di Strasburgo.La mancanza di una legge sulla tutela dei dati personali, non consente all’Italia di rientrare nei parametri. rele notizie difficili da scovare per Entra in vigore l’accordo di Schengen; l’Italia e esclusa26 marzo 1995Entra in vigore l’accordo di Schengen tra sette paesi dell’UE (Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna). L’Italia ne e esclusa in quanto l’accordo prevede che i Paesi che ne fanno parte assicurino una tutela dei dati personali almeno di livello pari a quella prevista della Convenzione di Strasburgo: la mancanza di una legge sulla tutela dei dati personali non consente all’Italia di rientrare nei parametri.

Rispondi Segnala abuso